•  Esposizione permanente Dal 8 giugno 2018

Pensate all’infinitamente preciso! La ricerca della precisione è stata il motore dello sviluppo delle innovazioni del 16° secolo.

A partire dalla seconda Guerra mondiale, la precisione passa dalle mani degli orologiai e degli astronomi a quelle dei fisici: il tempo è definito dall’osservazione dei fenomeni fisici e non più dall’osservazione astronomica.

Il femtoseconde- un biliardo di secondi- è la frazione di secondo la più precisa che si possa misurare ai nostri giorni. Questo grado di precisione, impercettibile al comune dei mortali, è divenuto indispensabile per l’organisazione della nostra vita quotidiana: per mezzo della geolocalizzazione, trasporti e telecomunicazioni sono diventati performanti grazie alla precisione estrema degli orologi che ci governano.